Perché scegliere un viaggio in Croazia

trogir

Secondo l’assetto geografico definito nel 1995, la Croazia confina con la Slovenia, l’Ungheria, la Bosnia e con la Serbia e Montenegro. L’aspetto su cui ha puntato il popolo croato per innescare il meccanismo di ripresa, dopo le tragiche conseguenze della guerra, soprattutto sotto l’aspetto economico, è stato il turismo.

In effetti, questo paese può vantare un mare di straordinaria bellezza, città di altissimo valore artistico, e una serie di parchi naturali che testimoniano la politica di rispetto ambientale che è stata da sempre portata avanti. Oggi i turisti di tutto il mondo hanno riscoperto questo straordinario paese, che può offrire vacanze per tutti i gusti. Per gli amanti del mare, non c’è che l’imbarazzo della scelta: migliaia di isole e isolette fronteggiano la lunga costa dalmata, dall’Istria fino a Dubrovnik.

Costa e isole sono bagnate da un mare assolutamente cristallino, ancora incontaminato nel quale si specchia una vegetazione rigogliosa. Altrove nella parte più settentrionale, per effetto della bora, alcune zone sembrano paesaggi lunari, scogli di roccia bianca immersi in un azzurro intenso. Benché la Croazia venga politicamente inclusa nella zona balcanica, la sua storia ci dice che da sempre è stata vicina all’occidente. Per lungo tempo sotto il dominio veneziano, poi sotto la dittatura di TITO, oggi con il suo nuovo presidente, ha sempre guardato all’Europa Occidentale.

L’Italia è uno dei principali partner economici e commerciali, e i turisti italiani sono numerosi e molto benvoluti. Il flusso turistico da sempre presenta in Istria, si è concentrato negli ultimi anni nella Dalmazia meridionale, quindi da Spalato in giù. E’ qui che il paese ha accresciuto e migliorato le strutture ricettive e i servizi per il turista. Alberghi, ristoranti, pizzerie, campeggi oltre a case e camere private, si trovano ovunque. E poi discoteche, scuole di vela e di windsurf e tutto ciò che il turista può desiderare. Hvar, Brac, Korcula,sono le isole più frequentate e facilmente raggiungibili dalla costa italiana da una serie di servizi e collegamenti estremamente diversificati.

Meno mondana e ancora incontaminata la costa dalmata settentrionale, le isole zadarine, dove è stato istituito un parco nazionale, quello delle isole Incoronate, per salvaguardare la natura che offre spettacoli ancora una volta eccezionali. Ma oltre al mare, in Croazia ci sono cittadine e città di grande valore artistico, sulla costa come nell’interno.

Da non perdere Dubrovnik, Trogir, solo per citarne alcune, quest’ultima protetta dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, medievali, di pietra bianca, in stile veneziano, perfettamente conservate. Anche ciò che la guerra aveva danneggiato è stato perfettamente ricostruito. E poi Zagabria, la capitale, città assolutamente europea.

Ma come si è detto, non solo il mare si può godere in Croazia. Splendidi parchi nazionali, presentano una natura particolarmente generosa. Il Parco di Plitvice con 16 laghi tra loro collegati da una serie di cascate, il Parco del fiume Krka, che durante il suo corso ha scavato una enorme forra con laghi e ripide cascate, per citare solo i più famosi. Un paese senz’altro da visitare, che offre un rapporto prezzo/qualità ancora vantaggioso e un’ospitalità piacevole e accogliente.

You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Leave a Reply

Powered by WordPress